Giro d’Italia – Un maggio colorato di rosa!

Correndo indietro con i ricordi realizzo che quando si trattava di ciclismo il giro d’Italia  l’ha sempre fatta da padrone!
Quando ero piccolino  e alle prime armi il ciclismo significava per me Giro, maglia rosa, Mortirolo dolomiti etc etc !

Mi accorgo di come i miei primi ricordi di ciclismo sono tutti legati al Giro d’Italia. Ricordo come  fosse ieri quando ritagliavo tutti, ma dico tutti, i pezzi di giornale in cui si parlava della vittoria di Marco Pantani in quell’incredibile Giro1998! Esattamente venti anni fa quel giro dava una severa “accelerata” alla mia passione alle due ruote e forse, chissà, una spinta decisiva nel perseverare a realizzare quei sogni!
Vent’anni dopo mi trovo di fronte allo start del mio 4° giro rosa, al 10° grande giro della mia carriera.

Completamente diverso nel fisico e nel bagaglio di esperienze accumulate rispetto al primo del 2011 ma identico nell’emozione che provo. In fondo avrò sempre un rapporto speciale con questa corsa: sono orgoglioso di essere italiano, è stato il mio primo grande giro di 3 settimane ed anche il primo in cui ho accarezzato la vittoria di una tappa, insomma é speciale !

Ma non è finita…anche quest’anno avrò la fortuna di attraversare il mio Friuli,  che come spesso è accaduto, metterà in mostra tutto il suo splendore in due giornate bellissime! Motivo in più per godermi come si deve questo giro e specialmente quei due giorni friulani ! Vorrei in quel weekend salutare uno ad uno i tifosi che mi accompagneranno sulla strada, saranno tanti e calorosi, e per me saranno come una boccata d’ossigeno, un’iniezione di energia supplementare durante i 4000km scarsi di gara, non vedo l’ora!!

Partiamo per queste tre settimane quindi e, come diceva un mio vecchio direttore sportivo, “Onorate sempre la corsa”!
Io lo farò, promesso!

Tappa 1

Related Post
Ardenne! Le tre classiche
Vuelta Ciclista al Pais Vasco: tra fan scalmanati e fughe!
Parigi Nizza, l’antipasto di una primavera ricca e impegnativa
Stagione numero 8, si inizia con la Volta a la Comunitat Valenciana.
Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *